FANDOM


Il main battle tank Type 59 (in cinese: 59式; designazione industraile: WZ-120) è la versione prodotta in Cina del T-54A, la prima versione della popolare serie di carri armati russi T-54/55. Il primo veicolo fu prodotto nel 1958 ed entrò in servizio un anno dopo, nel 1959, mentre la produzione in serie partì solo nell'ormai tardo 1963. Furono prodotti, fino al 1980, circa 9.500 carri armati, dei quali 5.500 servirono e servono tutt'ora l'Esercito Popolare Cinese. Si stima che altri 5.000 modelli, nelle versioni Type 59-I e Type 59-II, siano entrati in servizio nel 2002. Il carro fu modificato numerose volte ed ebbe un largo impiego, specialmente in Medio Oriente: furono create versioni armate con pezzi da 100 e 105 mm. rigati o dal 125 mm. liscio. Fu la base sulla quale i progettisti cinesi crearono in seguito altri carri armati, inclusi il Type 69 ed il Type 79
Type59 1

StoriaEdit

SviluppoEdit

Dopo la firma del Trattato d'Amicizia, Alleanza e Mutua Assistenza Sino-Sovietico, i sovietici acconsentirono alla Cina di costruire in licenza il loro carro armato T-54A, nel 1956. Inizialmente il carro era assemblato da pezzi di ricambio venduti da paesi dell'Unione Sovietica, ma graduatamente furono rimpiazzati da componenti prodotte localmente. Il carro entrò ufficialmente in servizio nell'esercito cinese nel 1959, e gli fu data la designazione di Type 59

Dopo diversi anni il carro venne potenziato con l'ausilio di tecnologia occidentale, poichè erano allora schierati non più contro le forze statunitensi ma contro quelle sovietiche; quando i cinesi catturarono un T-62 semi-distrutto dopo la Guerra di Confine Sino-Sovietica (1969), aggiornarono i loro Type 59 con le nuove tecnologie copiate dal nuovo carro sovietico: questo portò al modello denominato Type 69, un MBT ottenuto incrociando il design del T-54A cinese con le nuove tecnologie del T-62 sovietico. In seguito all'introduzione di nuovi modelli del T-62 il Type 69 si dimostrò inadeguatamente armato e corazzato, e si ricorse allora all'aiuto americano per la progettazione del Type 79, nuovamente basato sul T-54A e sul T-62, ma che riusciva a colmare, almeno in parte, le lacune che lo separavano dagli opponenti russi. Il Type 59, peraltro, fu il primo ed il Type 79 l'ultimo MBT cinese appartenenti alla Prima Generazione.

Fu un carro armato ampiamente prodotto ed esportato, ancora più economico dei modelli appartenenti alla serie T-54/55, ma anche meno affidabili ed ancor più scadenti per quanto riguardava la loro qualità: nonostante ciò furono venduti in diverse nazioni, come l'Iran, l'Iraq e l'India, che li hanno utilizzati per decadi a venire. Si stima che circa 9.500 carri siano stati prodotti solo fino al 1980, ma si stima che altri 5.000 siano stati costruiti ed introdotti nell'esercito nel 2002. Questo lascia presagire una buona operatività del mezzo, con futuri aggiornamenti che lo mantengano obsolescente ma non obsoleto. 
Chinese MBTs 070324-F-0193C-040

Impiego OperativoEdit

Come altre armi ampiamente esportate prodotte dai sovietici e dai cinesi - quali l'AK-47 - il Type 59 sembrò destinato a scontrarsi con carri armati dello stesso tipo, come accadde durante le guerre tra India e Pakistan, la Prima Guerra del Golfo (Iran-Iraq), la Seconda Guerra del Golfo (Iraq-Kurdistan) e diverse altre battaglie, svoltesi principalmente tra la Siria e l'India. 

Terza Guerra d'Indocina (Cambogia-Vietnam, 1977-2001)Edit

Durante la Terza Guerra d'Indocina tra gli ex-alleati Cambogia e Vietnam unificato, fu largo l'uso dei Type 59, da entrambi gli schieramenti, seppure i vietnamiti possedessero anche altri carri armati più potenti, come i T-55 ed un certo numero di T-62. I Type 59 cambogiani videro la peggio, anche per l'utilizzo da parte vietnamita degli allora nuovissimi elicotteri d'attacco pesanti Mil Mi-24 Hind usati come cacciacarri. Nello specifico il 16 dicembre 1977 i vietnamiti scatenarono la loro più vasta operazione militare dai tempi della Campagna di Ho Chi Minh con ben 60.000 soldati professionisti inquadrati in cinque divisioni, ed appoggiati da carri armati, veicoli trasporto truppe, aerei ed elicotteri, penetrando in Cambogia da più direzioni, puntando ad occupare tutto il territorio cambogiano a est del fiume Mekong. L'operazione era finalizzata a far crollare il regime dittatoriale di Pol Pot, che aveva espresso movimenti anti-comunisti ed anti-vietnamiti.

Alla guerra parteciparono, da una parte i vietnamiti con carri armati T-54, T-62 e carri leggeri anfibi PT-76 nelle diverse versioni (vi erano anche i Type 63 cinesi ed i carri "ridotti" Type 62), mentre le truppe erano trasportate da veicoli americani catturati M113 o da BMP sovietici di diverso tipo. Dall'altra parte i cambogiani schierarono i Type 59, cercando di arginare le forze amrate vietnamite, ma queste, inarrestabili, avanzarono lungo la Route Coloniale 1 (o Strada Coloniale 1, vecchia arteria stradale costruita ai tempi della dominazione francese), aggirarono le difese cambogiane a Svay Rieng e puntando su Neak Leung, lungo il basso corso del Mekong, mentre un'altra colonna occupava la provincia di Mondulkiri più a nord ed elementi di una sesta divisione sconfinavano dal Laos in direzione di Stung Treng. Le principali unità cambogiane schierate a oriente del Mekong furono messe in rotta con gravi perdite, ma a dispetto di ciò il governo di Phnom Penh continuò a mantenere un atteggiamento di aperta sfida, incuranti delle perdite, finchè il 31 dicembre 1977 Khieu Samphan, nuovo presidente della Kampuchea Democratica dopo la deposizione di Sihanouk nell'aprile del 1976, rilasciò una dichiarazione in cui pretese l'immediato ritiro dei reparti vietnamiti dal "sacro suolo cambogiano". Alla fine i vietnamiti si ritirarono, ma per il fallimento politico, non certo militare, della loro operazione bellica. 
An Iraqi T-54, T-55 or Type 59 and T-55A on Basra-Kuwait Highway near Kuwait

Prima Guerra del Golfo (Iran-Iraq, 1980-1988)Edit

Durante il conflitto tra il neo-governo teocratico iraniano e quello iracheno, i Type 59 furono utilizzati sopratutto da questi ultimi, dato che solo successivamente gli Iraniani ricevettero carri armati dai cinesi. I Type 59, grazie alla superiore dottrina strategica corazzata irachena, che imitava il modello sovietico degli anni'40-50, i Type 59, pur combattendo al fianco di T-62 e ben più moderni T-72 (seppur di costruzione locale) ebbero la meglio anche sui ben più grossi e pesanti corazzati iraniani Shir-1, che se aggiornati allo standard Shir-2 sarebbero stati sullo stesso livello dei moderni Challenger 1

DescrizioneEdit

Essenzialmente il Type 59 è identico ai primi T-54A prodotti, tuttavia vi sono alcune differenze chiave: difatti il Type 59 non era equipaggiato con il visore termico agli infrarossi e lo stabilizzatore dell'arma principale.

Il Type 59 possiede una disposazione degli interni classica nei veicoli del dopoguerra: compartimento di combattimento con pilota nel compartimento anteriore, motore sul retro ed una torretta fortemente inclinata per il cannoniere, il capocarro ed il caricatore. La torretta possiede un pavimento fisso e non rotante come sul T-54, che complica le operazioni dell'equipaggio. 

CorazzaturaEdit

La corazzatura del Type 59 non è composita ne' spaziata, ma semplicemente inclinata, e di uno spessore che varia, nello scafo, da 99 mm. a 20 mm. e, nella torretta, da 100 mm. a 39. Sulle varianti successive sono stati applicati strati corazzati aggiuntivi, corazze reattive e disturbatori agli infrarossi per deviare i missili.

ArmamentoEdit

Il cannone principale è un Type 59 da 100 mm. rigato, copia identica al cannone da 100 mm. del T-54A, che inizialmente aveva un largo vantaggio rispetto ai più piccoli cannoni occidentali da 90 mm. (e difatti gli israeliani, memori di ciò, montarono sui carri armati M48 Patton dei cannoni inglesi Royal Ordnance L7 da 105 mm.) La torretta stiva normalmente 34 colpi, che pur non essendo pochi, sono meno rispetto ai 50 della controparte americana M48.

Una mitragliatrice Type 59T coassiale al cannone calibro 7,62 mm. con 3000 colpi assicura una difesa contro la fanteria nemica, mentre una ben pù utile Type 59 calibro 12,7 mm. (copia della DShKM russa) con 2000 colpi è montata sulla torretta, ed offre un adeguato supporto anti-fanteria ed anti-aereo. La torretta monta un motore idraulico in grado di eseguire la completa rotazione della suddetta in 21 secondi (accettabile tenendo conto che negli esemplari prodotti localmente la rotazione della torretta era manuale). Il brandeggio verticale del cannone, nota negativa in tutti gli MBT orientali, è di soli +17 e -4, il che obbliga il carro armato ad esporsi per colpire un nemico a sè sottostante. Modelli successivi introdussero un sistema di aggancio del bersaglio per permettere agli occupanti del Type 59 di colpire bersagli in movimento. 

MobilitàEdit

La propulsione del carro era garantita da un motore V-12 Model 12150L da "soli" 520 hp, che con gli 815 litri di diesel più gli altri 400 stivati esternalmente era in grado di assicurare un'autonomia più che apprezzabile di ben 600 km. (430 senza fusti aggiunti). Il carro ha cinque ruote per cingolo, con un grande spazio vuoto tra la prima e la seconda. Caratteristica è la mancanza del rullo di ritorno di entrambi i cingoli. Le sopsesioni sono a barra di torsione, come nella maggior parte dei carri armati sovietici. Le marmitte del motore sono sul lato sinistro del carro, generalmente coperte in modo che non alzino troppo fumo. 

VersioniEdit

Type 59Edit

Variante di base, sviluppata dal T-54A, la costruzione iniziò nel 1959. 

Type 59-IEdit

Versione potenziata con un cannone rigato da 100 mm., aggiunto un telemetro laser, un sistema idraulico per la torretta, un ancora primitivo controllo di tiro e soppressori automatici per gli incendi di bordo. Gonne di gomma per la protezione dei cingoli da granate HE. 

Type 59-IIEdit

Armato con un cannone Type 81 da 105 mm. (copia dell'L7 britannico), si distingue per gli estrattori di fumo del cannone, mancanti sul pezzo da 100 mm. Altri aggiornamenti includono una nuova radio e un nuovo sistema antincendio automatico. Prodotto dal 1982.

Type 59-IIAEdit

Copertura termica per il 105 ed armatura composita, con parti in plastica ad altissima resistenza aggiuntive.

BW-120KEdit

Armato con un cannone da 120 mm. liscio di costruzione locale comparabile al Rehinmetall L/44 di cui sono armati i primi Leopard 2 e gli M1 Abrams, nonchè altri carri armati occidentali. Il cannone ha una velocità alla bocca (con APFSDS) pari a 1660 m./s., e con proiettili al tungsteno penetra all'incirca 550 mm. di corazza in acciaio omogeneo a 60° da una distanza di circa 1500 metri.

Type 59DEdit

Conosciuto anche con il nome di WZ-120C, sviluppato negli anni '90. Anzichè rimpiazzare i Type 59 con carri più moderni, l'esercito pensò bene di sottoporli ad un totale riammodernamento e processo di ringiovanimento, che includano nuove tecnologie che li rendano efficaci anche contro gli ultimi carri armati, nonchè i futuri (esclusi quelli della 4° generazione). Il Type 59D è equipaggiato con una corazza reattiva di tipo ERA (esplosiva), un nuovo cannone Type 83A da 105 mm. che, con proiettili simili al cannone cinese da 120, penetra 510 mm. di corazza omogenea in acciaio a 60° da una distanza di circa 2000 metri, o più di 600 mm. con proiettili all'uranio impoverito. Il Type 83A può anche sparare missili controcarro simili al LAHAT o al Reflek-M, in grado di colpire 5200 carri armati, elicotteri, aerei d'assalto ed anche droni. Contro i carri armati tale missile penetra di circa 600 mm. di RHA a 60°. La sua corazza permette di resistere a colpi da 105 mm. se sparati da una distanza non inferiore ai 2000 m. 

Type 59PEdit

Variante avanzata per l'esportazione, con molte tecnologie simili a quelle di altri carri armati ben più moderni di terza generazione. Inferiore al Type 59D.

Type 59GEdit

Una variante pesantemente potenziata che permetta il confronto con altri carri armati di terza generazione, con una torretta simile a quella del Type 96G, nuova armatura spaziata a forma di freccia nel retro e sui lati, parti aggiuntive di gomma per le gonne dei cingoli, visore notturno di seconda generazione (copiato dall'M60A3 Patton, quindi teoricamente superiore a quello dell'M1A1 Abrams), nuovo motore diesel da 800 hp, nuovo controllo di tiro e cannone semiautomatico da 125 mm. L/48 (probabilmente copiato dal KBA-3 ucraino data la lunghezza della canna, 6 metri), capace di sparare missili anticarro (non si sa se di produzione locali o Kombat ucraini). 

Type 62Edit

  • Vedi Type 62 per maggiori informazioni

Carro armato leggero costruito per la guerra in territori montuosi, armato con un cannone da 85 mm. copiato probabilmente dal D-44 russo.

Type 69/79Edit

  • Vedi Type 69 per maggiori informazioni

Nuovo carro armato prodotto su base Type 59, per contrastare i T-62 sovietici.

Analisi  [Type 59] (Type 59G)Edit

VantaggiEdit

  • Basso profilo
  • Grande autonomia e bassi ocnsumi del motore
  • (Grande potenza motrice per un veicolo così leggero, ottimo rapporto peso/potenza che dona al carro un elevatissima manovrabilità, sopratutto in territori fangosi, paludosi e generalmente impraticabili.)
  • [Basso costo.]
  • (Solo tre uomini d'equipaggio, il caricatore automatico può caricare anche mentre il carro è in movimento.)
  • (Possibilità di sparare missili dal cannone principale per una gittata di circa il doppio dei normali colpi.)
  • (Buon visore notturno.)

SvantaggiEdit

  • [Manca il visore notturno.]
  • [Pilota, cannoniere e capocarro sono sulla stessa linea di tiro, un singolo colpo penetrante li può uccidere tutti e tre.]
  • Bassa sopravvibilità dell'equipaggio.
  • [Pessima condotta di tiro, specie in movimento.]
  • [Il cannone deve essere riportato sul proprio asse per poter essere ricaricato, basso rateo di fuoco.]
  • [Insufficiente potenza di fuoco verso carri armati della seconda generazione.]
  • Insufficiente potenza di fuoco contro carri  armati della quarta generazione. 

In WargameEdit

Il Type 59, schierato dalle unità ciensi e da quelle neo-irachene, è presente nelle versioni Type 59G, Type 59D, BW-120K e Type 59-IIA.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.